La storia del massaggio californiano.

Il massaggio californiano, nasce come suggerisce il nome in California, ma la sua popolarità è cresciuta raggiungendo tutto il mondo, fino ad essere definito “il re dei massaggi”.

Questo massaggio prende vita negli anni ’70 in California a Big Sur presso l’istituto Esalen. Questa tecnica ha lo scopo di rimettere in relazione profonda mente e corpo, portando conforto, rassicurazione e un profondo benessere psicofisico.



Quando proviamo delle emozioni spesso non le lasciamo fluire, non le esterniamo e queste rimangono nel nostro corpo creando dei blocchi di somatizzazione e blocchi anche nella sfera sessuale.

Proprio per questo lo studio di questo protocollo si rifà agli studi psicoterapici della Gestalt, di Elke, Perls, Maslow, Murphy, Price, Reich e Lowen.

Questo massaggio è stato utilizzato anche per aiutare le persone che hanno subito grossi traumi, ad esempio come terapia di reinserimento per i reduci della guerra del Vietnam.

Essendo un massaggio psico-corporeo, ha un’integrazione sensoriale, quindi usa i sensi per riconnettere la mente al corpo ripristinando l’unicità. È utilissimo nei casi in cui ci sia una scissione, dove le percezioni fisiche sono alterate, come ad esempio chi subisce traumi profondi.

Oltre a questi scopi per il benessere mentale, vede l’impiego di manovre utili per la riossigenazione dei tessuti muscolari, con il risultato di una pelle più lucente e una muscolatura rilassata, ma pronta alle alte prestazioni, il drenaggio linfatico invece è utile per togliere i ristagni linfatici, come ad esempio le gambe gonfie, mentre le manovre di mobilizzazione articolare hanno lo scopo di rendere i movimenti più fluidi.

Durante il trattamento vengono utilizzate alcune tecniche di rilascio emozionale per riportare equilibrio e benessere profondo, come ad esempio EFT (Emotional Freedom Technique) utilissima per sciogliere le tensioni e le emozioni inespresse.

L’intero massaggio si svolge in una forma di meditazione “in progress” che aumenta notevolmente la sensibilità e la capacità di concentrazione facendo in modo che ci sia una consapevolezza totale del corpo in quel momento.

I benefici di questo massaggio sono davvero molteplici, cambia la percezione del proprio sé e riconnettendosi al corpo si ha una maggiore consapevolezza delle emozioni e delle percezioni psicofisiche.

Avviene anche un riequilibrio a livello energetico, tutte quelle rigidità e tensioni che hanno origine da uno squilibrio energetico-emozionale ne beneficeranno notevolmente.

È un massaggio da provare, non ha un intento prettamente curativo, ma porta innumerevoli benefici e sempre più lo si vede presente come integrazione alle terapie psicoterapiche.

È considerato anche il massaggio relax per eccellenza, quindi lo si può ricercare anche semplicemente per donarsi un momento di profondo rilassamento e armonizzazione.

Francesco

©2017-2020 Francesco Sartori

Via Pio X, 82, 36022 San Giuseppe di Cassola (VI), Veneto - Italia

tel. +393489310575       P.I. 04860070285 

email: f.francescosartori@gmail.com

  • Grey Facebook Icon
  • Grey YouTube Icona
  • Grey Instagram Icona
  • Grey LinkedIn Icon
  • Grey Pinterest Icon
  • Grey RSS Icon