top of page

Social, censura o cultura della sessualità?

Voglia o no stiamo ai dettami di un algoritmo, algoritmo creato dall’uomo. Ovviamente, ci sono dei precisissimi programmi dietro all’algoritmo, e soprattutto dei precisi obiettivi rispetto a quello che fa. Personalmente tratto tematiche legate alla sessualità dando una lettura che per alcuni può essere costruttiva, insomma riporto delle opinioni e delle chiavi fondate su principi riguardanti il tantra e alcuni insegnamenti emotivi. Da altre parti, o meglio dire su altri profili ci sono persone che riportano esclusivamente argomenti scientifici, con dei titoli accademici riconosciuti, quali esperti in sessuologia, esperti in ginecologia e chi più ne ha più ne metta, insomma figure professionali che riportano indicazioni molto accurate e scientifiche facendo e fornendo cultura rispetto alle tematiche della sessualità. Dall’altro lato ci sono contenuti espliciti, quali seni, sederi sbattuti giornalmente sugli schermi, siti interamente dedicati alla pornografia e che spopolano. Ebbene l’algoritmo ben calibrato che fa? Ascolta cosa ci sta dietro...


Seguimi anche qui, sui canali Telegram:


https://t.me/drfrancescosartori



https://t.me/sessualita_consapevole_tantra





bottom of page