top of page

Perché la mente a volte sembra la nostra nemica?

Aggiornamento: 25 giu 2021


“Non possiamo risolvere i problemi con lo stesso tipo di pensiero che abbiamo usato quando li abbiamo creati.”

Albert Einstein







I problemi della mente sono creati dalla mente stessa.

Andando a fondo, possiamo notare che sono creati dalla mente in interazione con il corpo.

Durante il Workshop "Meditazione immediata ed efficace" che trovi a questo link

vengono approfondite moltissime tematiche sulla gestione mentale, proprio per aiutare con strumenti concreti chi ha delle difficoltà a vivere in serenità le situazioni.

Tutto ciò che definiamo emozione ha una reazione fisica nel corpo, altrimenti sarebbe un semplice pensiero.

In questo caso possiamo notare come alcuni pensieri insistenti siano in realtà pensieri con una reazione fisica nel corpo.

In alcuni casi, la mente va fuori controllo, o meglio il pensiero non risulta più gestibile e da un semplice pensiero può trasformarsi in una catastrofe mentale.

La mente ripropone cose che già conosce perché riflette situazioni ed esperienze già vissute, cioè nulla di nuovo, ripesca dall'attività del ricordo.

Fino a che non si riesce a sbloccare la reazione automatica e inconsapevole difficilmente si potrà uscire da queste reazioni.

La nostra mente ci aiuta a costruire piani positivi a volte, ma se non la controlliamo essa vaga per visioni idilliache o catastrofiche.

Un vecchio detto dice che per tranquillizzare un toro imbizzarrito basta dargli un grande prato verde.



Prova ad osservare la mente, prova a vedere dove ti conduce, ma non credergli.

Osserva semplicemente senza giudicare, così puoi osservare la tua attività mentale fuori dal controllo diretto.






Il problema più grande è credere che tutto ciò che propone la mente sia la verità.

Presto ti accorgerai che la mente propone cose, ma non sono la realtà.

La verità è oltre la mente stessa...

C'è una consapevolezza proprio oltre il pensiero e lo scopri appena riesci a fermarlo osservando tutto ciò che accade.

L'inconsapevolezza è la nostra prima nemica, la mente fuori controllo ne è il risultato.

La reazione spontanea nel corpo è una verità che anch'essa richiede di essere consapevolizzata per non rischiare di esserne sopraffatti.

Le reazioni fisiche sono spesso innate e la sofferenza parte da lì.

Comprendere come rilasciare queste memorie sarà la chiave per gestire anche in modo autonomo ciò che è fuori dal nostro controllo.

Osserva la "paura" la "tristezza" la "gioia", potrai vedere che sono tutte reazioni nel corpo, ovvero "lo stomaco che stringe", "le lacrime con la gola che stringe", o un "sussulto al cuore".

Osserva tutto senza giudizio, questo è il punto di partenza perché la mente ti sia amica consapevole e non più nemica.

Francesco Sartori

Comentários


bottom of page